Estetica Dentale

L’estetica dentale consiste in una serie di tecniche che permettono di migliorare l’aspetto dei denti e delle gengive, quindi del sorriso del paziente.

Questi trattamenti possono essere di diverse tipologie tra cui tecniche di sbiancamento dentale, utilizzo di corone in ceramica integrale, faccette e intarsi.

Come si è già accennato, esistono diverse tecniche di estetica dentale.
Lo sbiancamento dentale consiste nell’utilizzo di particolari agenti sbiancanti in grado di modificare il colore dei denti. Si può ricorrere a questo trattamento per diverse motivazioni, tra cui problemi legati allo smalto oppure il loro scurimento a causa dell’età. Sostanzialmente esistono due tipologie di sbiancamento dentale: quello esterno e, per i denti devitalizzati, quello interno. Per quanto riguarda il primo ci sono lo sbiancamento veloce, che viene effettuato presso lo studio del dentista, e quello da casa che consiste nell’applicazione di una mascherina contenente del gel sbiancante che il paziente deve portare per diversi giorni.

La corona in ceramica integrale è una capsula fissa che viene applicata sul dente. In pratica è costituita da un’armatura interna che può essere di diversi materiali tra cui platino, ossido di zirconio, ecc., rivestita di ceramica in modo da avere un aspetto molto simile a quello di un dente naturale. Questo tipo di trattamento viene applicato in presenza di denti molto danneggiati, in modo da garantire sia protezione che un buon aspetto estetico.

Le faccette sono degli strati di porcellana molto sottili che si adattano alla superficie frontale del dente migliorandone forma, colore e posizione. Vengono applicate tramite una colla speciale a forte adesività. Oltre che per migliorare l’aspetto dei denti, possono essere applicate nel caso di denti scheggiati facendoli apparire di nuovo intatti o per chiudere piccoli spazi. Possono durare diversi anni e non hanno bisogno di manutenzione ma, come i denti naturali, possono comunque scheggiarsi.

L’intarsio è una protesi fissa che viene inserita direttamente nella cavità del dente, andando a ricostruire l’eventuale parte mancante. Viene realizzato in ceramica o in resine composite.