Protesi Dentaria

Le protesi dentali sono dispositivi destinati al ripristino della dentatura.

Permettono al paziente una masticazione confortevole ed efficiente evitando inoltre disagi di tipo estetico.

PROTESI MOBILE TOTALE O PARZIALE

La base è eseguita in resina ed i denti possono essere in resina o in ceramica. La sua stabilità è garantita da un adeguato appoggio sulle gengive, da ganci o attacchi. Permette un’adeguata masticazione e rende possibile una buona estetica e una corretta fonazione.

Protesi mobile totale su OVER DENTURE (barre o Ot-Cap)

Qualora siano presenti radici di denti naturali con buona stabilità, queste posso essene sfruttate per realizzare strutture (over denture) in metallo dotate di elementi ritentivi a cui la protesi totale viene ancorata per una maggiore stabilità.

Protesi mobile totale con ritezione su impianti a carico immediato su barra

Soluzione riservata a chi è edendule da almeno 3 mesi, si costituisce di un’overdenture fissata con una barra. Questa soluzione garantisce grande stabilità alla protesi e conseguente comfort.

Esempio di protesi scheletrata con ganci

Protesi scheletrata con ganci

Questo tipo di protesi prevede un ancoraggio ai denti residui tramite ganci in metallo.

Protesi scheletrata con attacchi

Questo tipo di protesi mobile prevede la realizzazione anche di capsule, queste ultime vengono dotate di un attacco femmina a cui si aggancia la protesi rimovibile attraverso la controparte attacco maschio.

Protesi parziali in nylon

Un nuovo materiale che consente di realizzare protesi equivalenti alle protesi parziali scheletriche con ganci. La caratteristica di questa protesi è la flessibilità che si traduce in un maggior confort e nell’impossibilità di rompersi.

PROTESI DENTALE FISSA

La protesi dentale fissa è un tipo di protesi che viene cementata direttamente sul moncone sia naturale sia implantare del paziente in maniera definitiva, e può essere di vario tipo a seconda dei materiali.
Corona o Ponte – è una materiale superiore rispetto la ceramica, decisamente consigliato.

Corona o ponte in zirconia monolitica: Materiale estremamente resistente, viene lavorato da pezzo unico attraverso un CAD. Consente la realizzazione di strutture anche molto estese, grazie al colore bianco, consente realizzazioni estetiche realistiche.
Maryland. Per non andare ad agganciare una protesi parziale al resto dei denti, o quando non è possibile ancorare alla base del dente stesso da sostituire, si effettua un Maryland, un ponte adesivo che evita di limare i denti adiacenti ai quali viene invece incollato.
Intarsio in composito. L’intarsio in composito è una tecnica indiretta di ricostruzione del dente. Permette di ricostituire una porzione ampia di dente in materiale composito garantendo il ripristino dell’architettura del dente e di una resa estetica ottimale.

Faccetta in disilicato di litio

La faccetta è composta da un materiale versatile e innovativo il disilicato di litio. Consente di riprodurre fedelmente l’estetica del dente. È possibile effettuare modellazioni anche molto sottili (0,3 mm) grazie alla sua duttilità andando quindi a risolvere problemi estetici tipo decolorazioni da tetracicline, diastemi (spazio fra i denti), fratture e inestetismi dovuti da vecchie otturazioni.

Toronto Bridge

Con la protesi Toronto Bridge puoi riabilitare un’intera arcata in maniera veloce e sicura e dire addio alla tua dentiera. Toronto Bridge e All on four La Toronto Bridge è una protesi fissa avvitata ad impianti dentali, in grado di sostituire un’intera arcata. Viene fissata sugli impianti attraverso la tecnica All on four, cioè su 4 impianti e può sostituire fino a 10-12 denti. Se si vuole una protesi ancora più stabile si può ricorrere anche all’utilizzo di 6 impianti (All on 6).

Come si applica la Toronto Bridge

Come prima cosa vengono inseriti gli impianti, dopodiché viene fissata una protesi provvisoria. Poi si passa alla fase conclusiva, cioè alla costruzione della protesi definitiva. I migliori risultati si ottengono aspettando 3 mesi per l’arcata inferiore e 6 per quella superiore. La protesi definitiva viene realizzata dopo aver preso un’impronta di precisione: si costruisce una struttura portante in metallo o fibra di vetro, sulla quale verranno modellati i denti definitivi in resina. La Toronto Bridge è dotata di gengiva finta in resina. Quest’ultima ha due funzioni principali: quella di supplire alla mancanza di osso e quella di coprire gli impianti i quali possono essere inseriti dove è più opportuno senza la preoccupazione di problemi estetici. Ovviamente deve essere effettuata un’accurata igiene al di sotto della gengiva finta dove è facile l’accumulo dei residui di cibo.

Vantaggi
-E’ la soluzione ideale per arcate edentule o comunque con pochissimi denti e può sostituire la dentiera mobile. Essendo saldamente ancorata agli impianti osteointegrati, il paziente non avrà nessun problema di dislocazione della protesi durante la masticazione.
-E’ una soluzione più economica rispetto ad altre perché permette di inserire il numero massimo di denti con il numero minimo di impianti.
-L’intervento chirurgico è meno invasivo rispetto ad altre soluzioni che necessitano l’inserimento di un maggior numero di impianti.

PROTESI MOBILE SU IMPANTI: OVERDENTURE


le protesi removibili non rimangono saldamente al loro posto. Gli impianti sono un modo per stabilizzare le protesi removibili . L’uso degli impianti per stabilizzare le protesi removibili ha dimostrato la sua efficacia su molte persone. per consentirti di affrontare la vita quotidiana senza preoccupazioni. Molti hanno difficoltà a mantenere stabile la propria protesi removibile, in modo particolare quella della mandibola. è frustrante avere una protesi removibile che “balla”, non riuscire a mangiare il cibo che ti piace e constatare l’inefficacia degli adesivi per protesi. Fortunatamente esiste un modo per far funzionare una protesi come si deve: occorre stabilizzarla con degli impianti.
vantaggi di una protesi removibile stabilizzata:

• Masticazione corretta, e quindi alimentazione e salute migliori
• Migliora il modo di parlare e la sicurezza in sé
• Aumenta il confort riducendo le irritazioni del tessuto gengivale
• Elimina i costi e gli inconvenienti degli adesivi per protesi
• Spesso si può continuare a utilizzare la protesi removibile attuale
• Procedura minimamente invasiva